Ignazio Marino al mercato Esquilino di Roma

30 aprile 2013
30 aprile 2013, Commenti: 0

Ignazio Marino continua il tour di Roma. Dopo le stazioni della metropolitana, i tram e gli autobus, questa mattina ha proseguito il giro dei mercati e dei quartieri della città con la visita all’Esquilino.

Ignazio ha distribuito i volantini che contengono le sue idee per far rinascere Roma e ha parlato con le tante persone intente a fare la spesa tra i banchi: “Sono voluto venire al mercato Esquilino – ha detto Ignazio – perché qui si incontra tutta Roma, ogni cultura, ogni etnia, ogni religione. Questo è un luogo importante per chi vuole fare il sindaco perché è la dimostrazione di come la città può essere un punto di incontro di molte culture, etnie e religioni diverse. Questa è la Roma che vogliamo: multiculturale e internazionale, una città di cui essere orgogliosi”.

Ignazio è, poi, intervenuto sulla vicenda dello storico teatro Ambra Jovinelli del quartiere Esquilino: Serve tutto l’impegno possibile per evitare la chiusura dell’Ambra Jovinelli. È chiaro che da sindaco, oltre che sul decoro urbano e sulla mobilità, un investimento importante dovrà essere fatto nel settore della cultura che è stata abbandonata dalla giunta Alemanno. Per noi la cultura è centrale. Ma, ad esempio, l’intuizione dei teatri di cintura delle giunte che hanno preceduto Alemanno è stata abbandonata. Nella cultura di Gianni Alemanno, infatti, il lavoro degli intellettuali non è considerato importante. Invece, lo è anche per ricreare il senso di comunità, basta vedere quanto fatto dai teatri nei municipi più periferici. Arte, spettacolo e cultura per noi sono fondamentali e sono infine importanti anche dal punto di vista degli investimenti”.

Comments are closed.