Marino ai bambini: per far funzionare Roma servono vostri sogni

13 settembre 2013
13 settembre 2013, Commenti: 0

F_diMajo_1773Il sindaco di Roma Capitale Ignazio Marino è stato accolto tra sorrisi e applausi dai bambini e dalle bambine della scuola per l’infanzia e primaria “via del Calice” dove, insieme all’assessore alla Scuola Alessandra Cattoi, si è fermato a pranzo in mensa.

Qui un bambino ha chiesto a Marino: “Sindaco, ma la sua bici ha le rotelle?”. Nell’atmosfera gioiosa, Marino ha detto ai bambini e alle bambine: “La mia bici non ha le rotelle, ma per far funzionare davvero questa città voi dovete crescere con i vostri sogni, con la vostra ironia, seguendo sempre il vostro cuore ed è importante dire con forza tutte le vostre idee ed essere anche un pochettino ribelli”.

Marino, poi, rivolgendosi agli insegnanti ha spiegato che “abbiamo delle difficoltà di bilancio, dobbiamo fare delle scelte, ma ci sono aree come la scuola che sono fondamentali perché sono luoghi uguali per tutti: la scuola pubblica è un’area per noi prioritaria. E la nutrizione scolastica sostenibile, in grado di fornire un’alimentazione equilibrata, è di straordinaria importanza perché in contatto con le altre attività scolastiche”.

In particolare a Roma il servizio di ristorazione scolastica viene erogato in 550 strutture dotate di cucina, fornendo 145 mila colazioni, 145 mila pasti e 145 mila merende al giorno. Si tratta di oltre 21 milioni di colazioni e pasti l’anno.

Il menù è composto per il 26% da prodotti di origine locale. Di questa quota il 14% è rappresentato dalla carne, il 6% da frutta e verdura e il restante 6% da latticini. Il menu è, inoltre, frutto del lavoro delle dietiste dell’amministrazione in collaborazione con la facoltà di Scienze dell’Alimentazione della Sapienza.

Comments are closed.