9 maggio 2013
9 maggio 2013, Commenti: 0

patto per la trasparenza Questa mattina, in presenza di un notaio, ma soprattutto di fronte ai cittadini, Ignazio ho firmato il patto per la trasparenza.
Ho scelto di farlo simbolicamente in una struttura trasparente perché é così che sarà il comune: LA CASA DEI CITTADI NI

Ecco i 10 punti:
1. Garantire la piena trasparenza sulle spese della giunta, del consiglio comunale e dei consigli municipali.

2. Rendere il bilancio comunale accessibile e comprensibile a tutti con l’applicazione OpenBilancio.

3. Istituire la centrale unica degli acquisti e pubblicare in rete tutti i dati e le spese che riguardano consulenti e fornitori.

4. Assegnare gli incarichi solo sulla base delle competenze, valutate da commissioni indipendenti e con pubblicazione on line dei curricula di chi aspira all’incarico.

5. Prevedere per tutti i bandi concorsi trasparenti, meritocratici e con standard internazionali.

6. Dare la possibilità ai cittadini di seguire l’iter delle proprie pratiche e di consultare tutti gli atti dell’amministrazione e delle aziende comunali.

7. Prevedere referendum on line, “giornate della trasparenza” e “assemblee della partecipazione” nei municipi per decidere con i cittadini le priorità per il futuro di Roma.

8. Permettere ai romani di valutare sul sito del Comune la qualità dei servizi.

9. Prediligere l’amministratore unico rispetto al consiglio di amministrazione nelle aziende municipalizzate, per ridurre le spese e garantire meglio l’interesse dei cittadini.

10. Eliminare gli sprechi e le opacità nelle aziende comunali con un nuovo regolamento degli appalti e rafforzare i poteri e le responsabilità degli organi di controllo.

Comments are closed.