Appello di 21 intellettuali: "Votate Marino"

4 giugno 2013
4 giugno 2013, Commenti: 0

Un appello di 21 intellettuali per votare Ignazio Marino al ballottaggio. Un appello promosso da Vittorio Emiliani e dall’urbanista e saggista Vezio De Lucia.

Fra i firmatari dell’appello gli urbanisti e docenti Paolo Berdini, Umberto De Martino, Enzo Scandurra, gli archeologi Mario Torelli e Carlo Pavolini, il prete di borgata don Roberto Sardelli, impegnato nella difesa del centro storico a Pico Farnese, l’economista Paolo Leon, storiografi e saggisti politici come Alberto Asor Rosa, Aldo Tortorella, Piero Bevilacqua, Enrico Pugliese, la giurista Carla Sepe, l’editore Carmine Donzelli, giornalisti e scrittori di temi culturali e ambientali, operatori culturali come Carla Ravaioli, Chiara Valentini, Concetta Masseria, Nino Criscenti, Annarita Bartolomei, Fernando Ferrigno.

“Votiamo Ignazio Marino sindaco, per ridare a Roma dignità e vivibilità. – si legge nell’appello – Il 10 giugno la nostra città, la Capitale d’Italia, deve uscire dalla desolante condizione di disamministrazione, di degradazione, di buio culturale, di subalternità ai poteri forti, soprattutto immobiliari, in cui è piombata con la Giunta Alemanno e ritrovare la dignità, la vivibilità, i servizi perduti”.

“Bisogna voltare radicalmente pagina rispetto a una gestione urbanistica che ha favorito speculazione immobiliare e improvvisazione progettuale. Bisogna voltare radicalmente pagina rispetto ad una gestione affaristica – continua l’appello – Un vasto consenso, popolare e intellettuale, è però indispensabile ad Ignazio Marino sindaco. Noi siamo stati spesso critici e incalzanti nei confronti delle stesse amministrazioni di centrosinistra del passato e critici e incalzanti saremo ogni volta che lo riterremo giusto quando Ignazio Marino sarà il nuovo sindaco di Roma. Egli si assume con coraggio un compito di enorme responsabilità per il quale va ora energicamente sostenuto”.

Comments are closed.