Stiamo ridisegnando il piano di rientro dal deficit

4 ottobre 2013
4 ottobre 2013, Commenti: 0

Il sindaco di Roma Capitale Ignazio Marino ha incontrato il ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni e il commissario straordinario per il piano di rientro, Verazzani, per affrontare la situazione del bilancio comunale.

“Abbiamo esaminato ancora una volta i dati contabili del Comune – ha detto Marino – e io ho sottolineato come la giunta abbia la volontà di percorrere un sentiero diverso dal passato, ovvero non quello della dazione di denaro da parte del Governo nei confronti di Roma, ma di ridisegnare un piano di rientro dal deficit di 867 milioni di euro che determini una serie di riduzioni significative della spesa”.

“Inoltre – ha aggiunto Marino – abbiamo necessità di norme che ci aiutino nei prossimi giorni, come quelle sulla revisione dei contratti di servizio delle nostre aziende”.

In merito al deficit di bilancio che il Comune di Roma deve affrontare, Marino ha spiegato: “stiamo parlando di una somma pari a circa 1 miliardo, si tratta di un deficit drammatico che dovrebbe essere recuperato con tagli da eseguire sulla vita di 3 milioni di persone in soli 3 mesi. Per dare un’idea, la manovra del governo Monti ammontava a 14 miliardi ma riguardava 60 milioni di cittadini in 12 mesi. Se facciamo la proporzione, – ha concluso Marino – è chiaro che si tratta di una situazione drammatica”.

Comments are closed.