Risaneremo il bilancio di Roma pensando ai bambini

20 settembre 2013
20 settembre 2013, Commenti: 0

Il sindaco di Roma Capitale Ignazio Marino ha parlato oggi di infanzia e di come trasformare la Capitale in una città a misura di bambino.

“Stiamo conducendo un esame del nostro bilancio – ha detto Marino a margine dell’evento ‘Nativity’ – in modo da mantenere le affermazioni fatte in campagna elettorale. In questo momento stiamo affrontando le difficoltà di una capitale dove negli ultimi due anni sono stati spesi soldi che non esistevano creando quindi una situazione economica molto difficile. Adesso dobbiamo risanare questa situazione e nel farlo, però, avremo molta attenzione per i piccoli, per le scuole pubbliche, per gli asili nido pubblici, così come avremo attenzione per i disabili che devono avere assistenza“.

“Una città a misura di bambino – ha spiegato Marino – significa per noi una città più vivibile, dove una mamma possa portare tranquillamente il proprio passeggino sul marciapiede, così come un disabile possa utilizzare il marciapiede senza barriere architettoniche. Significa avere più posti negli asili nido non solo per le mamme, che così non dovranno più scegliere tra la professione e la gioia della maternità, ma anche per i bambini perché è importante che imparino a socializzare sin da piccoli. Se cominciano a socializzare da piccoli saranno dei cittadini migliori”.

“Significa anche, – ha aggiunto Marino – e l’abbiamo fatto con l’istituzione dell’assessorato alla Qualità della vita, al benessere e allo sport, investire nel benessere delle persone. E questo deve iniziare spiegando ai bambini l’importanza di un’alimentazione bilanciata e l’importanza di tenersi lontani da sostanza come l’alcol e il fumo che possono danneggiarci. Costruire una città a misura di bambino – ha concluso Marino – significa infine dare attenzione ai sogni dei bambini e dargli la possibilità di sviluppare la loro creatività, le loro idee e la loro fantasia“.

Comments are closed.