27 aprile, Canonizzazione dei Papi Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II

1 aprile 2014
1 aprile 2014, Commenti: 0

Si è tenuta oggi in Campidoglio la conferenza stampa sulla Canonizzazione dei Papi Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II che si terrà il prossimo 27 aprile; un appuntamento simbolico importante, un evento cruciale per la città di Roma.

Nel corso degli ultimi mesi la nostra città si è trovata più volte, e per ragioni diverse, al centro dell’attenzione nazionale e internazionale e la canonizzazione dei due Papi accenderà ancora di più i riflettori del mondo sulla nostra Capitale.

Moltissimi fedeli, in ogni parte del pianeta, seguiranno questo evento di portata storica. E moltissimi saranno coloro che vorranno assistere alla cerimonia di persona, qui a Roma.

La nostra Capitale, che ha risposto benissimo alle esigenze di organizzazione e sicurezza in occasione della visita di Obama, sarà quindi chiamata a una nuova, importante prova che richiederà l’impegno e lo sforzo di tutti.

Grazie a un lavoro collettivo e condiviso, abbiamo studiato le misure da adottare per garantire la sicurezza e il decoro della nostra città.

La canonizzazione dei Papi sarà l’evento culmine di un mese ricco di appuntamenti di grande rilievo anche per la nostra città. Dalle celebrazioni della Santa Pasqua, il 20 aprile, a quelle per il Natale di Roma, il giorno successivo. Ricorrenze che, unite alla Festa della Liberazione, il 25 aprile, e alla Festa dei Lavoratori il 1 maggio, porteranno nella nostra città tantissimi visitatori, oltre ai pellegrini.

Una previsione confermata dai dati delle prenotazioni presso le strutture ricettive della Capitale che, dall’inizio della Settimana Santa fino ai giorni della canonizzazione, registrano un incremento costante.

Per garantire che l’appuntamento del 27 aprile si svolga nel migliore dei modi, e per preparare la città anche agli altri eventi in programma questo mese, abbiamo dunque messo a punto un piano modulare.

Questo significa che, in accordo con tutte le realtà coinvolte e gli enti interessati, schiereremo forze e mezzi a disposizione in relazione al numero effettivo di pellegrini che arriveranno.

Ci regoleremo man mano, in base all’affluenza registrata. Alcune delle misure predisposte per la canonizzazione saranno quindi operative già nei giorni precedenti. Così come il potenziamento di alcuni servizi, tra cui ovviamente il trasporto pubblico.

Inoltre, incoraggiati anche dal grande successo registrato durante le festività natalizie, abbiamo deciso di disporre la pedonalizzazione totale di via dei Fori Imperiali dal 18 aprile – venerdì santo – fino al 4 maggio.

Via dei Fori sarà quindi chiusa completamente al traffico, riservata a pedoni e ciclisti da Piazza Venezia a Piazza del Colosseo, proprio come accade ogni domenica. Con la differenza che l’orario di chiusura sarà prolungato fino alle 19 in considerazione dell’ora legale appena scattata.

Queste due settimane saranno un’ulteriore prova generale dell’obiettivo che ci siamo prefissi: cioè arrivare alla pedonalizzazione totale dei Fori.

E sarà proprio su via dei Fori liberata dalle auto che, grazie al Vicariato, verranno posizionati 3 maxischermi già in occasione della via Crucis, per permettere al maggior numero possibile di romani e turisti di seguire la solenne cerimonia al Colosseo. Mentre altri 2 saranno installati nell’area del Colosseo.

I 3 schermi su via dei Fori Imperiali non verranno rimossi fino al 28 aprile, così da permettere anche a Roma Capitale di proiettare immagini e veicolare informazioni di servizio, anche in occasione del Natale di Roma, e del 21 aprile serata in cui verrà inaugurato lo spettacolo nel Foro di Augusto a cura di Piero Angela.

In vista del giorno della canonizzazione, invece, verranno posizionati altri maxi schermi dove è presumibile che ci sarà un maggior afflusso di pellegrini, quindi a Piazza Navona, Piazza del Popolo, Castel S. Angelo e Piazza S. Maria Maggiore.

Attraverso i maxi schermi vogliamo consentire a tutti di seguire la cerimonia, evitando che un numero imponente di persone cerchi invano di raggiungere l’area di Piazza San Pietro quando sarà già piena.

I pellegrini saranno assistiti dai volontari della Protezione Civile, dagli agenti della Polizia Locale e presso i numerosi presidi medici allestiti dall’Ares 118 nelle aree interessate dai vari eventi, in base a un piano sanitario che entrerà a pieno regime proprio nel giorno della canonizzazione.

Anche il piano speciale messo a punto dall’Ama sarà modulare, volto a garantire decoro e pulizia durante e dopo ogni evento.

Il trasporto pubblico sarà naturalmente potenziato, supportato da navette, e la metropolitana resterà attiva nella notte tra il 26 e il 27 aprile.

Anche i Punti Informativi Turistici estenderanno il proprio orario di servizio nelle zone di maggior affluenza. E altri 3 punti temporanei saranno allestiti nell’area  della Basilica di S. Maria Maggiore, a Piazza del Popolo e a Piazza Risorgimento.

Ovviamente Comune e Agenzia per la Mobilità si serviranno di tutti i canali a disposizione della comunicazione istituzionale per fornire alla cittadinanza e ai turisti ogni informazione utile.

Sono molto soddisfatto del lavoro che abbiamo svolto e credo che questo piano speciale, così articolato, ci darà la possibilità di trasformare questo grande evento planetario in una grande occasione per Roma e per tutti i romani.

Comments are closed.